Firenze. Accordo in Publiacqua: un uomo solo di vedetta!

In allegato il volantino

Firenze -

IPOTESI ACCORDO LAVORO IN TURNO PUBLIACQUA:

Dopo 16 ore di sciopero, 1 mese di blocco degli straordinari,
una vertenza che ha parlato alla Città,
6 mesi di confronto con la Direzione
per respingere un attacco ignobile della Direzione Aziendale alle condizioni di Sicurezza e Salariali
dei Lavoratori Turnisti di Publiacqua
 
Filcem-Cgil  Femca-Cisl  Uilcem-Uil di Firenze
e la RSU Publiacqua

Consegnano ai Lavoratori una ipotesi di accordo
che istituzionalizza il mono-operatore notturno agli impianti e al telecontrollo e un miserabile recupero della parte salariale



Una vergogna tenendo conto che Publiacqua S.p.A., nei prossimi giorni, annuncerà pubblicamente un bilancio 2007 con circa 5 milioni di euro di utili, fatti sulla pelle dei Cittadini esasperati da bollette da usura e sull’attacco sistematico e scellerato ai Diritti dei Lavoratori. Istituzionalizzando forme di presidio degli impianti di potabilizzazione che potranno mettere a serio rischio anche la stessa sicurezza nell’erogazione dell’Acqua alla Cittadinanza.



Mentre l’agenda della politica, in questa Campagna Elettorale, è tutta impegnata a dibattere di emergenza salariale e di sicurezza nei luoghi di lavoro, una Direzione Aziendale di “Compagni”, con a ruota Cgil-Cisl e Uil e l’intera RSU di Publiacqua, sono ormai alla mercè e asservite alla voracità di un socio privato (Acea-Suez-Caltagirone & C.) dedite a pensare solo ai propri illeciti profitti sul Bene Comune Acqua.


Una ipotesi di accordo che certamente il socio privato tenterà, sin dalle prossime settimane, di sbandierare in giro per l’Italia, mettendo a serio rischio e sotto attacco, centinaia di Lavoratori di altre Aziende del comparto idrico.



Le Lavoratrici e i Lavoratori di Publiacqua e la stesse Cittadinanze non meritano tutto ciò.



E’ giunta l’ora di fare saltare il banco, richiamare la proprietà pubblica e tutti i Sindaci alle loro responsabilità. Gli stessi Sindaci, quando a breve saranno chiamati in Assemblea dei Soci, dovranno essere consapevoli fino in fondo sulla natura e provenienza degli utili che andranno a spartirsi a braccetto della multinazionale Acea-Suez.

 

La Rdb-Cub Energia di Firenze di rende disponibile da subito, a supportare e sostenere i Lavoratori di Publiacqua, che vorranno adoperarsi per contrastare queste politiche suicide ed ancora, iniziare a lavorare insieme, a quanti vorranno impegnarsi per ridare alle Lavoratrici e Lavoratori di Publiacqua una nuova RSU realmente rappresentativa degli interessi dei Lavoratori e sensibile ai Diritti dei Cittadini.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni