SVENDITA DEL CCNL FEDERAMBIENTE - ACCOLTE TUTTE LE PRINCIPALI RICHIESTE DELLE IMPRESE - BLOCCO DEI RINNOVI SALARIALI FINO AL 2010

In allegato il volantino

Nazionale -

La firma del verbale di accordo tra CGIL-CISL-UIL-FIADEL e FEDERAMBIENTE avvenuta sabato 5 aprile, segna un gravissimo attacco ai diritti acquisiti dei lavoratori del settore e consegna una cambiale in bianco nelle mani di Federambiente: non si tratta della firma vera e propria del RINNOVO del contratto ma vi si definiscono le linee principali del testo definitivo, verso l’unificazione al ribasso dei contratti di settore:

SALTA LA STRUTTURA CONTRATTUALE: sparisce il prossimo e secondo biennio economico e si stabilisce un aumento valido fino al 2010, sono accorpati al ribasso quadriennio normativo e bienni economici.

Aumento contrattuale (Tutte le cifre sono riferite al 3 livello A): 208 euro lordi a regime (a maggio 2010), rateizzati con le seguenti date: maggio 2008 - ottobre 2008 - marzo 2009 - ottobre 2009 - maggio 2010.
Ricordiamo che l’ultima richiesta sindacale era di 220, ed era già misera, basti pensare che gli aumenti avuti dei due bienni precedenti (01.01.2003 – 31.12.2006) sono stati di 215 euro, e che l’inflazione in questi ultimi mesi è aumentata, e non certo diminuita, rispetto agli ultimi 4 anni scorsi. COME I GAMBERI SI TORNA INDIETRO!

Una Tantum: per i 16 mesi di ritardo del contratto, vengono riconosciuti 680 euro lordi al netto dell’indennità di vancanza contrattuale, già erogata, e ANCHE A RATE: giugno 2008 – novembre 2008 – maggio 2009.


FERIE E FESTIVITA’: parificazione con il contratto FISE con la riduzione di 3 giornate di riposo, “compensate” da 46,67 euro (omnicomprensivi) a luglio 2008, gennaio 2009, gennaio 2010.


TFR: esclusi dal calcolo utile della liquidazione le indennità di maneggio denaro e tutti i compensi o indennità corrisposte in maniera fissa e continuativa (es. compenso per lavoro notturno, ecc…).


AUMENTO DELLA FLESSIBILITA’ dell’orario di lavoro, oltre al peggioramento dei meccanismi della banca ore, abbiamo gli aumenti del:
□    tetto massimo giornaliero: passa da 8 a 10 ore
□    tetto massimo settimanale: passa da 45 a 50 ore
□    tetto massimo annuo lavoro straordinario: passa da 175 a 200 ore
□    orario flessibile: 150 ore annue, con il 15% di maggiorazione riconosciuto sulle prime 100 e con il 20% sulle restanti 50 ore (prima il 20% partiva dalla 81° ora)


Nuovi assunti: perdono completamente, e senza compensi, le differenze di ferie e TFR, si tratta della solita squallida modalità che penalizza i “nuovi” e che crea differenze tra lavoratori “anziani” e “neoassunti”.


CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA: ai danni dei lavoratori, Federambiente si riserva di modificare ulteriormente ed in peggio il prossimo contratto, recependo le nuove modifiche contenute nell’attuale rinnovo del contratto FISE, firmato sempre il 5 aprile. Il resto dell’accordo è da definire entro giugno prossimo, su contratti precari, passaggi di gestione, sicurezza sul lavoro ecc..., mentre sono validi da subito gli accordi, già siglati, su esternalizzazioni, campo di applicazione del ccnl e mercato del lavoro.



E’ questo l’accordo che cgil-cisl-uil-fiadel hanno definito nel loro comunicato come “risultato estremamente importante” che “ha fatto raggiungere gli obiettivi che si erano posti”… COMPLIMENTI!



Escono confermate tutte le nostre denunce sull’andamento della trattativa e sui veri obiettivi del rinnovo contrattuale: la svendita dei diritti acquisiti dei lavoratori, un peggioramento su salario e orario di lavoro, norme contrattuali, ulteriori strumenti di precarizzazione dei contratti, esternalizzazione, e privatizzazione dei servizi.

E’ NECESSARIO OPPORSI A QUESTA SVENDITA
PORTATA AVANTI DAI SINDACATI COLLABORATIVI E DALLE IMPRESE
E’ NECESSARIO TOGLIERE OGNI MANDATO E DELEGA A QUESTI FIGURI
E’ NECESSARIO ABBANDONARE I SINDACATI
CHE NON FANNO PIU’ GLI INTERESSI DEI LAVORATORI
ORGANIZZA LE LOTTE CON LA RdB/CUB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni