UNITI SI VINCE

Comunicato unitario RdB Energia CUB - Faile Cisal - Ugl Energia - Cobas - Confsal

Roma -

Come ormai tutti i lavoratori sapranno, in questi giorni ACEA ha consegnato a 110 di noi la lettera, che di fatto estromette dal ciclo produttivo, avvia alla deportazione a Valleranello per partecipare a scandalosi ed umilianti corsi di "riqualificazione" per essere poi spediti in un serbatoio senza lavoro chiamato Marcopolo.

I fatti sono noti, ma vale la pena ricordare a tutti che questa Azienda, ancora una volta, sceglie la strada dello scontro anziché quella più difficile, ma certamente più utile, del confronto. Un comportamento arrogante e senza precedenti. La logica delle liste di proscrizione è una logica terroristica che dà mandato al management aziendale di liberarsi dei lavoratori "scomodi" mandando contemporaneamente messaggi intimidatori a tutti gli altri. Su questo argomento si è registrata unità di intenti tra tutte le Organizzazioni Sindacali del Gruppo ACEA e questo è il primo successo. Questa volta TUTTO IL SINDACATO ha deciso di percorrere insieme un tratto di strada facendo muro con metodi "straordinari" chiamando alla lotta tutti i lavoratori.

Gli obbiettivi minimi che ci siamo posti sono:

il ritiro degli ordini di servizio che hanno dato origine ai provvedimenti

il reintegro presso i posti di lavoro originari di tutti i lavoratori

la ripresa del tavolo negoziale attraverso corrette relazioni industriali

A tal fine, a supporto dei nostri obbiettivi, si è deciso:

Assemblea Generale di tutto il Gruppo ACEA, che si terrà VENERDI’ 13/05/2005 dalle 8.00 alle ore 12.00 al piano piloty del CEDET

Dichiarazione di stato di agitazione con sospensione degli straordinari programmati e non.

La dichiarazione di una giornata di sciopero che verrà formalizzata con i lavoratori durante l’assemblea generale

Avvio di una Azione Legale presso il Tribunale di Roma con una denuncia contro ACEA per comportamento ANTI SINDACALE.

E’ utile ricordare a tutti i lavoratori che i criteri che ACEA utilizza OGGI riguardano 110 lavoratori, domani potranno riguardare ognuno di noi!!

Non dimentichiamolo!!!

Accusiamo il Consiglio d’Amministrazione e Dirigenza Aziendale di aver segnato la più orrenda politica del personale mai pratica in ACEA.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni