Piattaforma CCNL Servizi Ambientali

SALARIO, DIRITTI, DIGNITA’

PER I LAVORATORI DEI SERVIZI AMBIENTALI

 

Roma -

 

L’attuale trattativa per il rinnovo dei CCNL del settore avviene in un contesto di privatizzazione e di equiparazione al ribasso in parte già ottenuto dai precedenti rinnovi contrattuali.

 In linea di principio l'unificazione dei contratti è un obiettivo positivo e la nostra proposta di piattaforma è unica per il CCNL Federambiente e Fise: ma il segno deve essere opposto, che parta dal mantenimento dei diritti “acquisiti” e dalla necessità di migliorare le condizioni dei lavoratori. Contrastare l’utilizzo dei contratti collettivi “pirata” e non del settore.

 I servizi dove lavoriamo sono strategici per l’intera società ed è per questo che è necessario un nuovo processo di ripubblicizzazione delle società e della gestione del ciclo dei rifiuti e dell’ambiente.

 Le normative nazionali e locali hanno favorito la privatizzazione dei servizi, e bisogna ripartire dall’organizzazione dei lavoratori e dei loro interessi per invertire le attuali politiche aziendali.

 Abbiamo costruito e proponiamo una piattaforma che risponda ai problemi principali ed essenziali dei lavoratori, che rimetta al centro il ruolo sociale e pubblico dei servizi, anche valorizzando il potenziale di nuova occupazione in un contesto di crisi strutturale anche occupazionale.

 Una piattaforma che esprime “indipendenza” dalle logiche collaborative e fallimentari portate avanti da cgil-cisl-uil.

                               PIATTAFORMA CONTRATTUALE

 Salario: richiesta a “recupero” delle perdite salariali con un aumento minimo che si individua nella misura di euro 250 (parametro 3A). Introduzione di un meccanismo di adeguamento/aumento automatico.

 Lavoro straordinario. Riduzione dei tetti massimi dello straordinario con aumento del costo per l'azienda.

 Banca Ore: piena volontarietà del lavoratore nella scelta di avvalersi o meno della banca ore.

 Buoni Pasto: adeguamento minimo dei buoni pasto ai limiti di esenzione pari a euro 5.29.

 Precarietà ed esternalizzazioni: eliminazione del lavoro precario mediante trasformazione dei contratti precari in rapporti di lavoro a tempo indeterminato (precariato “interno” alle aziende). Assorbimento dei lavoratori degli appalti strutturali (aziende e cooperative) da parte dell’azienda appaltante (pubblica o privata.

 Part-time. Meccanismo stringente di consolidamento dell’orario effettivamente svolto (aumento dell’orario minimo settimanale) con riferimento ai 6 mesi di lavoro.

 Salute e sicurezza: denunciamo una carenza sistematica nell’applicazione di seri programmi e misure sul tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: dai mezzi inadeguati, ai carichi di lavoro, agli indumenti.

 Malattia professionale/comporto: potenziare e rendere effettivo il diritto alla ricollocazione interna del personale con inidoneità.

 Diritto di Sciopero: rimuovere le attuali norme antisciopero che negato di fatto un diritto per i lavoratori dei servizi ambientali.

 Democrazia e diritti dei lavoratori: uguali diritti e pari dignità per tutti i sindacati, diritto all’indizione di assemblee, contrattazione, informazione e referendum per ciascun RSU, eliminazione della quota del 33% riservata ai firmatari del CCNL, voto vincolante dei lavoratori sul CCNL, contro il crescente utilizzo dei sistemi di rilevazione e controllo a distanza.

 Inquadramento: Rivedere l'inquadramento inserendo passaggi automatici di livello. Contrastare il sottoinquadramento con semplificazione e chiarimento dei profili e mansioni.

    NON CONCEDERE LA TUA FIDUCIA A CHI NON FA I TUOI INTERESSI

                                SCEGLI IL SINDACATO DI BASE

        un sindacato confederale e democratico dove gli iscritti contano nelle decisioni, per la ripresa del protagonismo diretto dei lavoratori

       un sindacato indipendente dai governi, dai padroni, dai partiti, con una vera autonomia, libero di poter contrastare le scelte di qualsiasi governo e di qualsiasi forza politica quando in contrasto con gli interessi dei lavoratori

       un sindacato che usa il conflitto come strumento democratico a tutela dei lavoratori, che dice no alla pratica della concertazione e del dialogo sociale, si alla partecipazione ai negoziati e alle trattative per conquistare nuovi diritti e salario

       un sindacato per difendere la salute dei lavoratori e conquistare condizioni di lavoro sempre migliori

       un sindacato contro le privatizzazioni e per affermare la centralità del pubblico come garanzia per tutti, a tutela dei diritti dei lavoratori e dei cittadini

       un sindacato contro la precarietà e per riaffermare la dignità del lavoro in un mondo in cui l’arricchimento facile e a qualsiasi costo sembra essere l’unico fine a cui la società dia valore

       un sindacato per affermare diritti edemocrazia nei luoghi di lavoro ed impedire che i padroni, le aziende, i governi continuino a potersi scegliere le controparti escludendo dai tavoli negoziali ogni vera rappresentanza democratica dei lavoratori.

                USB - IL SINDACATO CHE SERVE AI LAVORATORI

     CONTRO LO SMANTELLAMENTO DEI DIRITTI DEI LAVORATORI

               CONTRO LA NEGAZIONE  DELLE LIBERTA’ SINDACALI

            CONTRO IL RICATTO OCCUPAZIONALE E LA PRECARIETA’

                    PER IL DIRITTO AL REDDITO E AL SALARIO

              CONNETTI LE TUE LOTTE – ORGANIZZATI CON LA USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni