CHE BELLA ASSEMBLEA

Roma -

Che bella assemblea , oggi 9 giugno 2016, i lavoratori hanno preso coraggio iniziando a partecipare, convinti che solo in prima persona possano cambiare la loro vita lavorativa e professionale e iniziare un vero e radicale cambiamento di questo WFM, tanto caro al management, la cui introduzione ha generato la distruzione delle professionalità e la dignità dei lavoratori, peggiorando il servizio erogato alla cittadinanza a vantaggio solo dei profitti dei grandi azionisti.
L’assemblea ha votato all’unanimità un ordine del giorno dando mandato all’USB di intraprendere tutte le azioni necessarie per concretizzare le mozioni votate.

Ordine del giorno dell’assemblea generale dei lavoratori ACEA del 09 giugno 2016


I lavoratori del gruppo Acea, riuniti in assemblea generale il 09 giugno 2016

Denunciano


che il programma Acea 2.0 e WFM con l’impiego indiscriminato del mono-operatore, percorrenze esagerate e ingiustificate, enormi difficoltà a rapportarsi con colleghi e responsabili, modifica in negativo della vita lavorativa, forte senso di isolamento e inevitabili ripercussioni sullo stress e abbassamento della soglia di attenzione alla sicurezza sul lavoro

 

Denunciano


la generalizzazione delle attività che sommate all’appiattimento delle professionalità, oltre a colpire la dignità dei lavoratori e sminuire il valore del lavoro, creano le condizioni che aumentano le probabilità di rischio sulla sicurezza.


Danno mandato


Alla USB di chiedere un incontro urgente con Acea per aprire un tavolo di confronto sulle modalità di gestione organizzativa del WFM (professionalità, attività e territorio), partendo dall’immediata riapertura delle sedi di lavoro,
ricollocando i lavoratori dispacciati nelle sedi di origine


Danno mandato


Alla USB di intraprendere tutte le iniziative di pressione nei confronti dell’azienda per riaffermare i temi sopra elencati

Danno mandato


Alla USB di costituire insieme ai lavoratori una rappresentanza per il confronto con l’Azienda sui temi suddetti.

 

Danno mandato

 

Alla USB, in caso di mancata risposta dell’Azienda alla richiesta di incontro, di proclamare lo stato di agitazione con il blocco delle prestazioni straordinarie ed eventuale pacchetto ore di sciopero da definirsi e la possibilità di
intraprendere eventuali azioni legali.

N.B Ricordiamo ai lavoratori presenti in assemblea di comunicarci i nominativi dei rappresentanti, due per ACEA Distribuzione e due per ACEA ATO2, che parteciperanno all’incontro con l’azienda.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni