CCNL Utilitalia igiene ambientale, prima la frusta poi il bavaglio? Vogliono lavoratori zitti e schiavi?

Nazionale -

Ci chiediamo se coloro che tanto vantano il diritto, il privilegio e l'esclusiva di stipulare i CCNL, e cioè  Cgil, Cisl, Uil e Fiadel, abbiano avuto piena consapevolezza delle pesanti conseguenze di questo ultimo tassello del peggior CCNL degli ultimi decenni che sono stati capaci di regalare agli azionisti a discapito dei lavoratori!
Il 24 Gennaio scorso è stato siglato il rinnovo degli art., tra gli altri, 66-67-68 del CCNL Utilitalia igiene Ambientale che riguardano “doveri e divieti, provvedimenti disciplinari:
si fa divieto di divulgare a terzi commenti o informazioni lesive dell’immagine e della reputazione dell’Azienda …fatto salvo il non meglio specificato esercizio delle libertà sindacali;
il rifiuto a sottoporsi a visita medica aziendale è considerato “grave atto di insubordinazione con conseguenze disciplinari che potranno comportare anche la sospensione immediata non retribuita;
la sanzione della multa è pari alla retribuzione base non più decurtata dell’ex indennità di contingenza;
la sospensione cautelare può arrivare fino a 30 giorni

inoltre per i conducenti:
si impone la responsabilità della pulizia della cabina e il rifornimento di carburante
in caso di di sospensione o ritiro della patente il posto verrà conservato solo per un massimo di 18 mesi con la possibilità per il lavoratore di essere adibito a mansioni anche di livello inferiore. Nel caso ci sia la revoca della patente oppure la sospensione si prolunghi oltre i 18 mesi, l’eventuale demansionamento diventa definitivo pena il licenziamento.

Dopo aver aumentato l'orario e i carichi di lavoro a solo vantaggio della produttività aumentando così anche il rischio di infortuni e malattie a spese dei lavoratori, regalato risorse ai padroni senza reali aumenti salariali e indirizzato gli aumenti contrattuali ad ingrossare le finanze degli enti bilaterali e fondi vari, ecco l'ultimo "capolavoro" dei sindacati gialli!!

Con una firma cancellano le tutele conquistate con i sacrifici e le lotte di milioni di lavoratori! Senza voler invocare la pena del contrappasso, sicuramente però le mani che hanno scritto le nuove regole hanno pesanti responsabilità e i lavoratori devono prendere le distanze da chi, facendosi scudo di una rappresentanza sindacale blindata e autoritaria, continua a avallare le esigenze delle aziende a tutto svantaggio delle quotidiane condizioni di lavoro e di vita dei lavoratori.
Rompi le catene di questi nuovi caporali e abbandona chi ti vende
non ci avrete mai come ci vorreste voi!!
Aderisci a Usb e lotta con noi!
Impediamo l’instaurazione del “terrore”
difendiamo insieme salario diritti dignità e sicurezza sul lavoro!


Unione sindacale di Base

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni