Energia Servizi Ambientali

… e Dopo la rapina di diritti e tutele? Ecco lo scippo di democrazia!!!!

E così dopo la firma di un CCNL rifiutato a gran voce da lavoratori e lavoratrici dell'igiene ambientale, e visto che tra fine novembre e inizio dicembre si sarebbe dovuto andare al rinnovo delle RSU elette tre anni fa con l’election day, ecco che firmano anche un accordo con UTILITALIA, e ripromettono di farlo anche con i padroni privati FISE, che sposta nel tempo il diritto dei lavoratori a scegliere col voto e rinnovare le RSU!

Il tutto con la "burocratica scusa" che occorre adeguare il regolamento RSU con le disposizioni del Testo unico del 10 gennaio. Una foglia di fico, visto che i nostri prodi già prevedono che ad aprile 2017- se questo adeguamento non sarà pronto - si eleggeranno le Rsu con le regole del Testo Unico. Non si poteva farlo anche adesso?
Non solo, per essere sicuri di "limitare" il dissenso nelle aziende, si precisa che non sarà possibile neppure nominare RSA.

CGIL, CISL, UIL e FIADEL Sfuggono alla verifica del voto rsu

Evidentemente questi furbi strateghi sperano che da qua ad aprile i lavoratori dimentichino i danni nefasti del CCNL così da riconfermare loro fiducia e soprattutto delega.

Ma non temano. La memoria dei lavoratori e delle lavoratrici, sui responsabili di questo disastro contrattuale e della continua remissione alle logiche di profitto, non si cancellerà facilmente !!

L’arroganza e la complicità  di questi sindacati va respinta
 E a testa alta! I lavoratori non hanno bisogno di altri padroni

Come USB metteremo in campo tutte le iniziative di contrasto necessarie per riconquistare un CCNL degno di questo nome ed il diritto ad una rappresentanza vera degli operatori dell'igiene ambientale che sappia far valere, a partire dal basso, le richieste di tutele e diritti emerse con il no al contratto.

PER CHI NON SI ARRENDE…..USB c’è!